LA PACE DI CORSA 2014

ANNO SCOLASTICO 2013/14 INIZIATIVA RIVOLTA ALLE III, IV e V ELEMENTARI I II e III MEDIE INFERIORI LIGURI PER UN’EDUCAZIONE ALLA PACE E ALLA MONDIALITÀ

Hanno partecipato 2.500 ragazzi e sono stati raccolti € 20.249,16 Savona: € 6.973,39 vai al sito La Spezia: € 701,60 Genova € 7.962,87 Ventimiglia-Sanremo € 4.611,30 vai al sito La corsa è stato il momento centrale del progetto promosso dalle Caritas Liguri che vede il coinvolgimento di 2.500 studenti di tutta la Regione (la corsa si è svolta a Ospedaletti, Arma di Taggia, Savona, Genova e La Spezia). Nelle settimane precedenti la corsa in ogni classe, attraverso giochi e riflessioni, sono stati affrontati i problemi dei rifugiati, 45 milioni di persone che nel mondo hanno dovuto abbandonare la loro casa a causa della guerra. Con la corsa i ragazzi si sono impegnati in una concreta azione di solidarietà.
Leggi tutto

Alluvione nelle Marche, un milione di euro dalla Cei

Il contributo dai fondi derivanti dall’otto per mille

Come prima risposta solidale all’alluvione che ha colpito le Marche, la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha disposto lo stanziamento di un milione di euro dai fondi derivanti dall’otto per mille. La zona maggiormente colpita coincide con la diocesi di Senigallia, dove alle due vittime si aggiungono oltre 300 sfollati; ingenti i danni alle attività produttive con fabbriche, laboratori e campi allagati. La Caritas, su indicazione del Vescovo, S.E. mons. Giuseppe Orlandoni, e d’intesa con le autorità locali, ha attivato in città due punti di pronta accoglienza e preparazione pasti: a nord presso l’ex-seminario, a sud nella Casa San Benedetto. Caritas Italiana, in costante collegamento con la Chiesa locale, si è prontamente messa a disposizione per un pieno supporto e ha destinato un primo contributo per gli interventi immediati in favore della popolazione colpita. Roma, 5 maggio 2014
Leggi tutto

Rifugiati, basta “emergenze”!

Subito un tavolo con le associazioni per mettere a punto un piano nazionale di accoglienza e integrazione

Non è accettabile che una questione come quella dell’arrivo dei rifugiati sul nostro territorio, che si ripresenta ogni anno con l’arrivo della primavera, possa essere affrontata come se fosse un’emergenza. Le Istituzioni aprano subito un tavolo di confronto con le organizzazioni che hanno acquisito esperienza e competenza nel campo dei richiedenti asilo per definire, in tempi rapidi, un piano nazionale di accoglienza e integrazione. È questo il messaggio che il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA), l’ARCI, la Caritas Italiana e la Fondazione Migrantes hanno inviato oggi, con una lettera aperta, a tutte le Istituzioni direttamente coinvolte. “La vicenda della cosiddetta Emergenza Nord Africa”, spiegano i promotori della lettera, “è emblematica di un approccio che non paga: non si assicurano condizioni dignitose a tutti i richiedenti asilo, si coinvolgono alberghi e altre strutture inadeguate, si creano tensioni con organizzazioni locali che pure sarebbero disponibili ad accogliere. Evitiamo di fare anche quest’anno gli stessi errori.” “Le nostre organizzazioni”, concludono, “sono disponibili ad accogliere i richiedenti asilo, ma in un contesto strutturato, con un investimento e un livello di coordinamento adeguati al fenomeno. Ci attendiamo dalle Istituzioni competenti le medesime intenzioni.” LEGGI "Lettera aperta alle Istituzioni e alle forze sociali"
Leggi tutto

Campagna sul diritto al cibo

Sarà lanciata il prossimo 10 dicembre, in concomitanza della Giornata mondiale dei Diritti Umani, la campagna internazionale sul diritto al cibo promossa da Caritas Internationalis, che ha per titolo “Una sola famiglia umana - Cibo per tutti

Sarà lanciata il prossimo 10 dicembre, in concomitanza della Giornata mondiale dei Diritti Umani, la campagna internazionale sul diritto al cibo promossa da Caritas Internationalis, che ha per titolo “Una sola famiglia umana - Cibo per tutti”. La presentazione, a cui parteciperanno Caritas Italiana e Caritas di Roma, avverrà a Roma con una conferenza stampa e poi un momento di preghiera e di condivisione, che si collegherà idealmente alle iniziative delle altre Caritas del mondo a formare "un'onda di preghiera". Lo stesso giorno sarà diffuso un video messaggio di Papa Francesco. L’11 dicembre 2013 poi una delegazione Caritas parteciperà all’Udienza Generale con il Santo Padre, che ricorderà di nuovo la Campagna. Per le Caritas diocesane e le comunità locali sono disponibili in italiano i vari materiali della Campagna: Schema di preghiera (.pdf) Riflessione pastorale del Cardinal Rodriguez Maradiaga, Presidente di Caritas Internationalis (.pdf) Punti chiave della campagna (.pdf) Video messaggio del Cardinal Rodriguez Maradiaga Presentazione della Campagna (.pdf) Scheda sul diritto al cibo (.pdf) Manifesto della campagna (versione .pdf-9,81 MB e .jpg) Loghi della Campagna (.rar) Invitiamo tutte le Caritas diocesane a segnalarci per tempo l’adesione all’onda di preghiera (comunicazione@caritasitaliana.it) Caritas Italiana inoltre, in collaborazione con la Focsiv e altri organismi ecclesiali, sta approfondendo la riflessione su una campagna nazionale che dal prossimo anno costituirà la declinazione italiana dell’iniziativa di Caritas Internationalis. Lo stesso tema del diritto al cibo rappresenta anche l’elemento centrale dell’impegno rispetto all’Expo di Milano nel 2015, un appuntamento per il quale Caritas Internationalis, insieme a Caritas Italiana e Caritas Ambrosiana, sta mobilitando energie e risorse rilevanti.
Leggi tutto

CON IL VANGELO, NELLE PERIFERIE ESISTENZIALI

Conclusi i lavori di Presidenza e Consiglio nazionale di Caritas Italiana Domenica 1 dicembre colletta nazionale in tutte le parrocchie a sostegno degli interventi di Caritas Italiana per le Filippine

“Scelta di fede che diventa impegno di carità e immersione nelle periferie dell’umanità che è continua riscoperta della fede”. Così S.E. Mons. Giuseppe Merisi, Presidente di Caritas Italiana, ha sottolineato l’intima connessione tra fede e carità, durante i lavori di Presidenza e Consiglio nazionale, che si sono tenuti a Roma nei giorni scorsi. Il Vescovo ha poi invitato i Delegati regionali e gli altri membri del Consiglio nazionale a “disporre cuore e comunità all’accoglienza del Signore che viene e che cambia la nostra vita e attraverso di noi può cambiare la vita degli altri”. Dopo aver eletto come nuovo membro di Presidenza Pierluigi Dovis, delegato regionale delle Caritas di Piemonte-Valle d’Aosta e direttore della Caritas diocesana di Torino, i membri del Consiglio nazionale si sono confrontati su una serie di tematiche relative all’impegno sui territori.
Leggi tutto

La Liguria è la regione più povera del Nord: in 112mila si trovano sotto la soglia della povertà

La povertà è ormai un aspetto strutturale del tessuto sociale ligure.

La povertà è ormai un aspetto strutturale del tessuto sociale ligure. Sono 112mila le persone che si trovano al di sotto della soglia di povertà assoluta, quasi il 10% della popolazione complessiva. Facendo due rapidi conti si tratta di circa 57mila famiglie, il cui principale problema giornaliero è quello di riuscire a fare dei pasti regolari. Ed altre 135mila gruppi familiari vivono in uno stato di deprivazione, ossia hanno lo stretto necessario per la sopravvivenza, ma sono costrette a rinunciare a servizi fondamentali come le cure mediche. Un quadro a tinte fosche quello dipinto dalla Cgil all’interno del convegno "Via d(a)lla povertà, reddito di inserimento sociale e nuovo welfare: una rete di protezione contro l'emarginazione", svoltosi al Porto Antico.
Leggi tutto

La tratta e il grave sfruttamento si "normalizzano"

Presentato a Roma il “Primo Rapporto di ricerca sulla tratta e il grave sfruttamento”; Realizzato da Caritas Italiana e CNCA

Un fenomeno sempre più complesso dal punto di vista delle tipologie di persone e di target, delle etnie, delle età e delle provenienze geografiche. Ma anche in riferimento alle organizzazioni criminali, ai settori produttivi e sociali coinvolti, ai luoghi dello sfruttamento. È così che si presentano la tratta e il grave sfruttamento in “Punto e a capo sulla tratta. 1° Rapporto di ricerca sulla tratta e il grave sfruttamento”, l’indagine – presentata oggi a Roma in occasione della Giornata europea contro la tratta di persone – realizzata dalla Caritas Italiana e dal coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza (CNCA), in collaborazione con il Gruppo Abele e l’Associazione On the Road. Ne viene fuori un’immagine inedita: un fenomeno che da “eccezionale” è diventato “normale”, sia per quanto riguarda la compenetrazione dello sfruttamento nella vita quotidiana (mentre si fa la spesa, si va al lavoro, si naviga in rete) che per la tipologia di sfruttamento che si incontra e non si riconosce come tale (operai edili nei cantieri, badanti in case private, ambulanti per strada). 
Leggi tutto

Naufragio Lampedusa: Save the Children e Caritas Italiana insieme per creare spazi ricreativi fuori

L’intervento a supporto dei più piccoli è stato fortemente voluto da Papa Francesco

Save the Children e Caritas Italiana uniscono i propri sforzi e le proprie risorse per dare un concreto sostegno ai bambini sbarcati a Lampedusa, sia quelli scampati al tragico naufragio della settimana scorsa che quelli arrivati sull’isola dopo altrettanto terribili viaggi della speranza. Un intervento fortemente voluto da Papa Francesco, per dare un deciso segnale sulla necessità di concentrarsi sui più piccoli. All’interno della Casa della Fraternità della parrocchia di San Gerlando verrà infatti allestito uno spazio a Misura di Bambino e Adolescente dove, a partire da sabato, i minori – bambini e adolescenti, sia accompagnati che non saranno seguiti da un’equipe professionale di Save the Children composta da educatori, uno psicologo e un mediatore culturale, che con attività ludico ricreative li aiuteranno ad elaborare il proprio vissuto e superare i traumi subiti, in base alle procedure dell’organizzazione, consolidate a livello internazionale, e dai volontari coordinati dalla Caritas.
Leggi tutto

GIOVANI, PACE E IMMIGRAZIONE

Conclusi oggi i lavori di Presidenza e Consiglio nazionale di Caritas Italiana

“Preghiera per le vittime dell’ennesima tragedia del mare, rilancio dell’impegno delle Caritas sul territorio per l’accoglienza e l’accompagnamento dei profughi, ma anche consapevolezza che la questione immigrazione necessita di un approccio legislativo globale, anche a livello europeo” ”. Così S.E. Mons. Giuseppe Merisi, presidente di Caritas Italiana, ha ricordato la strage di migranti avvenuta a Scicli di fronte ai delegati regionali delle Caritas riuniti a Roma per Presidenza e Consiglio nazionale. Dal 6 all’8 ottobre prossimi, come ricordato dal Delegato delle Caritas della Sicilia, il direttore di Caritas Italiana, don Francesco Soddu, sarà a Lampedusa per partecipare all’incontro di delegazione e visitare luoghi dell’accoglienza per esprimere vicinanza e ribadire l’impegno.
Leggi tutto

LA PACE DI CORSA 2014 "Io abito in un campoprofughi"

ANNO SCOLASTICO 2013/14 INIZIATIVA RIVOLTA ALLE III, IV e V ELEMENTARI I II e III MEDIE INFERIORI LIGURI PER UN’EDUCAZIONE ALLA PACE E ALLA MONDIALITÀ

In questa quarta edizione del progetto, i ragazzi saranno coinvolti in un laboratorio di due ore che li porterà idealmente in un campo profughi. Attraverso un “gioco di ruolo” diventeranno protagonisti nella gestione emergenziale di questo luogo popolato per il 30% da bambini e ragazzi come loro. Poi attraverso una corsa vera e propria potranno correre per raccogliere dei fondi con il meccanismo del sostenitore, al fine di aiutare i ragazzi siriani fuggiti dalle proprie case a causa della guerra civile in corso. Emergerà uno stridore tra la vita di un ragazzo profugo e quella dei nostri ragazzi. Con questo progetto vorremmo che i vostri ragazzi si accorgessero della positività della loro vita, della triste presenza dei campi profughi frutto dell’egoismo e della violenza umana, della possibilità di migliorare il mondo puntando sempre sulla non-violenza e sulla condivisione di ciò che si ha dalla vita. SCARICA: Pieghevole Pace di corsa 2013 / Piegevole "Campo Profughi"
Leggi tutto

da Caritas Italiana

I poveri in Italia

Secondo l’istituto nazionale di statistica sono 9 milioni 563 mila le persone in povertà relativa in Italia, pari al 15,8% della popolazione.

Sono stati diffusi oggi gli ultimi dati Istat sulla povertà in Italia. Secondo l’istituto nazionale di statistica sono 9 milioni 563 mila le persone in povertà relativa in Italia, pari al 15,8% della popolazione. Di questi, 4 milioni e 814 mila (8%) sono i poveri assoluti, che non riescono ad acquistare beni e servizi essenziali per una vita dignitosa. Un aumento sensibile rispetto all’anno precedente in cui erano 8.163.000 le persone in povertà relativa e 3 milioni 415 mila quelle in povertà assoluta.
Leggi tutto

LAMPEDUSA: PAPA FRANCESCO NELLA PORTA D’EUROPA

Caritas Italiana, costantemente impegnata nell’accoglienza dei profughi, esprime riconoscenza al Papa che lunedì 8 luglio 2013 sarà a Lampedusa.

Un appello «per i numerosi profughi, che attendono aiuto e consolazione», papa Francesco lo aveva già lanciato nel Messaggio Urbi et Orbi, parlando in particolare della Siria, ed ha poi a più riprese riportato l’attenzione sul dramma dei migranti e dei loro viaggi della speranza. La decisione di recarsi a Lampedusa conferma dunque ancora una volta l’attenzione del Santo Padre al fenomeno immigratorio
Leggi tutto

Siria: una crisi senza fine

La situazione ha assunto una dimensione di enorme gravità e il Papa ha ripetuto con toni angosciati l’appello lanciato a Pasqua: “Quante sofferenze dovranno essere ancora inflitte, prima che si riesca a trovare una soluzione politica alla crisi?”.

“Una crisi senza fine”, è questa la terribile affermazione che ritorna tra i delegati che hanno partecipato alla riunione di coordinamento dell’attività svolta dagli organismi di carità cattolici nella regione teatro del conflitto siriano. L’incontro ha avuto luogo mercoledì 5 giugno a Roma. Incoraggiato da Papa Francesco e organizzato da Cor Unum, il dicastero che esprime “la carità del Papa”, ha visto una nutrita presenza delle Caritas nazionali direttamente coinvolte nella regione, Siria, Giordania, Libano, Turchia e di altre Caritas.
Leggi tutto

“Mille colpi di cannone”

Conferenza Stampa di presentazione dell’audiolibro su testi di Pier Giorgio Frassati

Conferenza Stampa di presentazione dell’audiolibro su testi di Pier Giorgio Frassati Martedì 28 maggio 2013 alle ore 11:30 ______________________________________________________________________ Sala Marconi – Radio Vaticana - Roma, Piazza Pia 3 “Mille colpi di cannone” Si tratta del decimo audiolibro della Collana PhonoStorie - facente parte del Progetto Culturale ed Educativo dedicato ad alcuni illustri personaggi del XX secolo - promosso da Caritas Italiana, Rete Europea Risorse Umane in collaborazione con Azione Cattolica Italiana, Servizio Nazionale CEI per la Pastorale Giovanile per Multimedia San Paolo Editore. Uno strumento utilizzabile anche quale contributo formativo in vista della prossima Giornata Mondiale della Gioventù in Brasile. “Mille colpi di cannone” raccoglie alcuni stralci tra le più belle lettere di Pier Giorgio Frassati (1901-1925). Nel giovane Frassati la fede e gli avvenimenti quotidiani si fondono in una “straordinaria normalità” che sa diventare attenzione ai poveri e ai bisognosi, senso profondo dell’amicizia, ma anche
Leggi tutto

MIGRAMED 2013: OTRANTO PORTA D’ORIENTE

Ritorna ad Otranto (LE) dal 22 al 24 maggio prossimo, l’annuale incontro di Caritas Italiana dedicato ai temi delle migrazioni e del Mediterraneo

Si svolgerà dal 22 al 24 maggio, ad Otranto (LE) presso l’Auditorium in via Antonio Sforza, la nuova edizione di “MigraMed Meeting”, l’annuale incontro delle Caritas Italiane con le Caritas europee e del bacino del Mediterraneo, in particolare nordafricane e mediorientali. Più di 60 le Caritas diocesane italiane che saranno presenti, con oltre 100 operatori, a poche settimane dal World Social Forum di Tunisi che lo scorso marzo le ha già viste partecipi sul tema dell’immigrazione. Grazie al contributo di organismi internazionali e di università italiane, nonché di associazioni umanitarie, in questa edizione verrà sviluppato in particolare il tema della protezione internazionale in un contesto geografico che sta registrando un rapido mutamento in termini di assetti sociali, politici ed economici, oltre che crisi perduranti come quella in Siria.
Leggi tutto

CARITAS ITALIANA A TERRA FUTURA 2013

Dal 17 al 19 maggio a Firenze la decima edizione della mostra-convegno dedicata alla buone pratiche. Nello stand Caritas proposte ed esperienze delle Caritas diocesane di tutta Italia

Europa, diritti, educazione alla pace, giustizia economica. Sono alcune delle parole chiave che Caritas Italiana declinerà durante la sua partecipazione alla 10a edizione di “Terra Futura”, la mostra-convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale, in calendario da venerdì 17 a domenica 19 maggio, alla Fortezza da Basso a Firenze. L'iniziativa, che quest’anno ha al centro il tema “Una nuova governance per una nuova democrazia europea”, è caratterizzata come sempre da un’ampia rassegna espositiva con progetti, esperienze e percorsi verso un futuro più equo e sostenibile e un calendario culturale di convegni, seminari dibattiti, laboratori, spettacoli e animazioni (www.terrafutura.it). Lo stand di Caritas Italiana, che ha per titolo “Diritti e Responsabilità in Europa.
Leggi tutto

ABRUZZO: A PIÙ DI 4 ANNI DAL SISMA, LA CARITAS ANCORA ACCANTO ALLA POPOLAZIONE

Sabato 4 maggio 2013 a Villa S.Angelo (AQ) verrà inaugurato un Centro polifunzionale. Un altro segno di solidarietà, realizzato grazie al contributo di tante Caritas estere

Sono passati più di 4 anni da quel 6 aprile 2009, giorno in cui un violento terremoto colpì l’Abruzzo e in particolare la zona de L’Aquila. Immediata e notevole è stata la risposta solidale che in ambito ecclesiale ha visto una pronta attivazione di Caritas Italiana in stretto accordo con la Chiesa Aquilana e con il pieno coinvolgimento delle Caritas di tutta Italia, in interventi di aiuto immediato, ascolto, accompagnamento e poi di ricostruzione e riabilitazione socio-economica. Sono stati raccolti oltre 35 milioni di euro, di cui 5 messi a disposizione dalla Cei dai fondi dell’8 per mille. Dopo più di quattro anni i cantieri non si fermano. Sabato 4 maggio 2013, alle 12.15 verrà infatti inaugurata a Villa S.Angelo (AQ) una struttura con spazi per il riavvio di attività commerciali, un centro di ascolto parrocchiale, locali per attività di formazione e un salone per attività comunitarie. Decisivo in questa occasione è stato il contributo delle Caritas estere, grandi e piccole, che in un’ottica di piena condivisione, spesso hanno beneficiato di aiuti e questa volta sono state pronte a donare: dalla Georgia alla Somalia, dalla Polonia al Giappone e alla Grecia. E poi anche Caritas Austria, Australia, Canada, Cafod (Inghilterra), Secours Catholique (Francia), Catholic Relief Services (USA), oltre ad alcune Missioni Cattoliche.
Leggi tutto

Caritas Italiana

HAITI, A TRE ANNI DAL TERREMOTO

Caritas Italiana rinnova vicinanza e impegno solidale in un cammino condiviso

Prima il terremoto del 12 gennaio 2010, poi l’epidemia di colera e infine i cicloni Isaac e Sandy. Prove durissime per Haiti, che dopo tre anni conta ancora 360 mila sfollati nei campi allestiti nella periferia della capitale. “Nonostante tutto – spiega don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana, che guida una delegazione Caritas in questi giorni ad Haiti - la nostra presenza accanto ai fratelli haitiani vuole essere segno di speranza e contributo di fede per aiutarli a non rassegnarsi e riprendere il proprio cammino di vita”. 125 sono gli interventi di solidarietà finora avviati da Caritas Italiana, per un importo di oltre 17 milioni di euro. Più di 120.000 i beneficiari diretti degli interventi, dagli aiuti immediati alla ricostruzione, con progetti socio-economici, idricosanitari, di formazione, istruzione e animazione. Una vicinanza che si è manifestata sin dai primi giorni dopo il sisma, un accompagnamento che prosegue medio e lungo termine, accanto alla Chiesa locale, a sostegno soprattutto delle persone più vulnerabili. Un impegno rendicontato nel Rapporto "Haiti: un cammino condiviso" che si colloca nel più ampio contesto dell’intervento complessivo Caritas, in coordinamento con Caritas Haiti e la rete internazionale che ha finora aiutato oltre un milione e mezzo di persone. PER SAPERNE DI PIU'
Leggi tutto

Caritas Italiana

Maldive, un programma italiano per passare alle rinnovabili in un anno

L’Università di Milano-Bicocca, col sostegno di Caritas Italiana, avvia un progetto pilota nell’atollo di Faafu per ridurre le emissioni di anidride carbonica. Pannelli solari, lampadine a basso consumo e corsi di informazione sulla sostenibilità, tra le azioni del programma. L’arcipelago è tra quelli più a rischio per gli effetti del global warming

Milano, 16 gennaio 2013 – Pannelli solari, lampadine a basso consumo e corsi sulla sostenibilità ambientale. Sono le tre azioni in cui si articola il programma “Benefici dall’uso delle rinnovabili” che l’Università di Milano-Bicocca ha avviato ieri presso l’atollo di Faafu, nell’arcipelago delle Maldive. Gli obiettivi principali sono la riduzione della dipendenza da combustibile fossile, la diminuzione del degrado ambientale e assicurare una maggiore autosufficienza energetica soprattutto alle isole più remote. Il progetto, della durata di un anno, ha un costo complessivo di 210 mila euro ed è sostenuto da Caritas Italiana con 150 mila euro.
Leggi tutto

FEDE E CARITÀ: LIEVITO QUOTIDIANO

Da Presidenza e Consiglio nazionale di Caritas Italiana, riuniti a Roma dal 26 al 28 novembre, rilanciato l’impegno di testimonianza quotidiana nel servizio alle comunità locali. Molti i temi “caldi”in agenda: dalle emergenze e le aree di conflitto internazionali, agli effetti della crisi con la crescente povertà delle famiglie anche in Italia.

“Sempre nel rispetto dei ruoli specifici, sentiamo il dovere di richiamare politica e società civile a coesione ed unità – pur nella partecipazione e nel confronto - e testimoniare valori etici e sociali, che per noi nascono dal Vangelo, e mirano ad una crescita autentica che tenga conto della dignità delle persone”. Nella cornice di questa premessa S.E. Mons. Giuseppe Merisi, presidente di Caritas Italiana, durante i lavori di Presidenza e Consiglio nazionale che si sono svolti a Roma dal 26 al 28 novembre, non ha mancato di porre l’accento su gravi questioni ed emergenze a partire da quelle che toccano il nostro Paese, per le quali Caritas e tutte le realtà ecclesiali si impegnano da sempre con generosità.
Leggi tutto

MEDIO ORIENTE: SITUAZIONE SEMPRE PIÚ DRAMMATICA

L’impegno della rete Caritas Un nuovo urgente appello di Caritas Italiana per la Terra Santa e la Siria

In Terra Santa aumenta il numero delle vittime, mentre si cerca di raggiungere un cessate il fuoco tra israeliani e palestinesi.

Dopo gli appelli di Claudette Habesch, direttrice di Caritas Gerusalemme che la scorsa settimana ha incontrato il direttore di Caritas Italiana, don Francesco Soddu, la situazione si è ulteriormente aggravata. La clinica mobile a Gaza ha dovuto interrompere il servizio e anche il centro sanitario non riesce ad operare a pieno ritmo, per i rischi che corrono operatori e pazienti e per la carenza di medicinali. Nonostante tutto Caritas Gerusalemme si sta organizzando e, oltre ad acqua e cibo, conta di fornire kit medici a 180 persone che hanno ricevuto formazione specifica e possono fornire le prime cure ai feriti nelle diverse comunità locali. Per poter proseguire c’è però bisogno di un sostegno urgente da parte dell’intera rete Caritas.


Leggi tutto

Proseguono gli interventi della Caritas dopo il sisma in Guatemala

"Un aiuto efficace alle vittime, con spirito generoso e sollecita carità". Così papa Benedetto XVI

\"Un aiuto efficace alle vittime, con spirito generoso e sollecita carità\". Così papa Benedetto XVI in un messaggio ha esortato le comunità cristiane, le istituzioni civili e tutte le persone di buona volontà a mobilitarsi dopo il violento sisma di magnitudo 7.4 che ha colpito la costa sul Pacifico del Guatemala, provocando al momento 50 morti. Caritas Italiana ha contattato immediatamente ed espresso solidarietà a Caritas del Guatemala e alla Diocesi di San Marcos, al confine con il Messico, dove la Pastorale Sociale si è prontamente attivata per i primi soccorsi.
Leggi tutto

da Caritas Italiana

MERCATI DI GUERRA

Rapporto di ricerca su finanza e povertà, ambiente e conflitti dimenticati

Conferenza stampa di presentazione

MERCATI DI GUERRA

Rapporto di ricerca su finanza e povertà, ambiente e conflitti dimenticati

Roma, 14 novembre 2012 ore 11

presso la Domus Pacis – Torre Rossa Park Hotel, in via di Torre Rossa 94

Intervengono:

don Francesco SODDU direttore di Caritas Italiana

don Antonio SCIORTINO direttore di Famiglia Cristiana

Gianfranco BRUNELLI direttore de Il Regno

Paolo BECCEGATO responsabile dell’Area Internazionale di Caritas Italiana

Walter NANNI responsabile dell’Ufficio Studi di Caritas Italiana


Leggi tutto

da Caritas Italiana

ON LINE IL RAPPORTO POVERTÀ ELABORATO DA CARITAS ITALIANA

Dati, tendenze e possibili percorsi di risposta nella stagione della crisi

I ripartenti. È il titolo del Rapporto su povertà ed esclusione sociale che Caritas Italiana rende disponibile on-line oggi, 17 ottobre, giornata mondiale di lotta alla povertà.

Una finestra su povertà croniche e inedite, ma anche su possibili percorsi di risalita.

“La rilevazione – spiega don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana – attraverso un campione di 191 Centri di ascolto in 28 Diocesi, fotografa i profili delle persone che nel 2011 si sono rivolte alla Caritas, aiutandoci a capire come la crisi stia fortemente incidendo sulle vecchie povertà, facendone nel contempo emergere di nuove. E i dati del primo semestre 2012, riferiti agli stessi Centri, indicano purtroppo un ulteriore aggravamento della situazione.


Leggi tutto

CARITAS ALL’EXPO MILANO 2015

TRENTA GIORNI DI INCONTRI, MOSTRE E SEMINARI SUL DIRITTO AL CIBO

Saranno presentati a Milano durante l’Expo 2015 i risultati della campagna di mobilitazione sulla sicurezza alimentare che Caritas Internationalis lancerà il prossimo anno in vista della scadenza e della revisione degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.

Firmato l’accordo nell’ambito del secondo International Participants Meeting Expo Milano 2015, con il coinvolgimento di Caritas Italiana e, a livello locale, di Caritas Ambrosiana.


Leggi tutto

FEDE E CARITA’: IMPEGNO A TUTTO CAMPO

La Presidenza e il Consiglio nazionale di Caritas Italiana nell’anno della fede orientano il percorso comune

“L’invito del Santo Padre a varcare la soglia della fede – ha detto S.E. Mons. Giuseppe Merisi, Presidente di Caritas Italiana - chiede nel nostro servizio Caritas grande attenzione all’inscindibile rapporto tra fede e carità, nella logica della continuità ma anche del rinnovamento.

Nell’attuale clima di individualismo e soggettivismo deve essere accolto da tutti noi come invito ad osare, a scegliere, a declinare la scelta di fede nella quotidianità”.

Un impegno condiviso dai membri di Presidenza e del Consiglio nazionale di Caritas Italiana che si sono riuniti a Roma dal 10 al 12 settembre. Mons. Merisi , in apertura dei lavori con un commosso ricordo del cardinal Carlo Maria Martini, ha sottolineato due aspetti fondamentali della sua testimonianza: da un lato il primato della Parola di Dio e il discernimento a partire proprio dalla Parola, dall’altro il “farsi prossimo”, cioè l’invito evangelico a vivere per gli altri.


Leggi tutto

SIRIA: LA GUERRA NON DEVE CANCELLARE LA SOLIDARIETÀ

Continuano le violenze in Siria e cresce il numero di rifugiati in Giordania e nei paesi vicini. Caritas Italiana rilancia l’appello a sostegno delle Caritas del Medio Oriente

In Siria la situazione umanitaria si fa di ora in ora sempre più grave e da alcuni giorni si sono persi i contatti con la Caritas locale, non raggiungibile né con il telefono né per email. Mons. Antoine Audo, presidente di Caritas Siria, nell’ultimo messaggio inviato scrive: «Il mio posto è ora vicino ai miei fedeli, che non posso e non voglio assolutamente abbandonare».

La violenza sembra ormai aver preso il sopravvento e giungono notizie non solo di scontri fra le opposte fazioni, ma di veri e propri attentati terroristici anche nei confronti di cristiani e di altre minoranza religiose.


Leggi tutto

SIRIA: SEMPRE PIÙ DRAMMATICA LA SITUAZIONE A DAMASCO

Si aggravano le difficoltà della popolazione siriana e cresce il numero dei rifugiati in Libano e Giordania. Continua l’impegno di Caritas Italiana a sostegno delle Caritas del Medio Oriente

«Damasco è una città asfissiata», è il grido di allarme che arriva, pur nella difficoltà dei collegamenti telefonici, da Rosette Héchaimé, coordinatrice delle Caritas del Medio Oriente. «Mentre proseguono le violenze - fa sapere ancora Héchaimé -, si aggravano le condizioni della popolazione e le difficoltà di trovare viveri e medicinali, cercati anche di notte e di nascosto». Sono scarse invece le notizie sugli sfollati, stimati in 2 milioni di persone su circa 20 milioni di abitanti della Siria.

In Libano le zone di confine con la Siria sono poco sicure e Caritas Libano ha dovuto limitare le sue attività e per la prima volta annullare un tradizionale campo estivo per i giovani dei paesi arabi.


Leggi tutto

IRAN: TERREMOTO NELLA REGIONE DI TABRIZ.

La Caritas si attiva, immediatamente in contatto con le autorità locali

Dopo le violente scosse di terremoto che hanno colpito Tabriz, una popolosa città del Nord Ovest dell’Iran, continuano ad arrivare aggiornamenti su danni e vittime, che si registrano finora per lo più nelle zone rurali circostanti. Attorno alle grandi città sono infatti decine i piccoli agglomerati rurali le cui costruzioni tradizionali offrono poca resistenza, anche ad un sisma di media violenza. In particolare dai villaggi di Ardebil, Meskhinshahr e Ahar, Varzeghan giungono notizie di distruzione dell’80% delle abitazioni. Nelle località più colpite le comunicazione sono ancora interrotte.


Leggi tutto

TERREMOTO NORD ITALIA: L’IMPEGNO CARITAS

Tutte le Delegazioni regionali Caritas visitano le parrocchie gemellate nelle sette diocesi colpite. A Mirandola la nuova sede del Centro di Coordinamento di Caritas Italiana

Il 01.'8.2012 a Mirandola i referenti di Caritas Italiana e delle diocesi colpite dal sisma si riuniranno nella nuova sede del Centro di Coordinamento di Caritas Italiana per fare il punto sugli interventi in atto. “Un luogo emblematico – lo definisce il Presidente S.E. Mons. Merisi – che dà il senso della comunione e della collaborazione tra Chiese sorelle e consente un collegamento stabile con le realtà locali e la messa a punto di interventi che anche nel medio e lungo periodo riescano a rispondere in modo mirato ed equo alle necessità delle

diverse diocesi”.


Leggi tutto

Terremoto Nord Italia

TERREMOTO NORD ITALIA LA SOLIDARIETA' DELLA CHIESA

"Segno della solidarietà di tutta la Chiesa". Così il Papa ha definito il suo viaggio nei luoghi colpiti dal terremoto che da oltre un mese sta mettendo a dura prova l’Emilia Romagna ed ha fatto sentire i suoi effetti anche in Veneto e in Lombardia.

Video visita e discorso Santo Padre La Conferenza Episcopale Italiana ha destinato all’emergenza tre milioni di euro ed ha indetto «una Colletta nazionale», che si è tenuta in tutte le chiese domenica 10 giugno, solennità del Corpus Domini, a sostegno degli interventi di Caritas Italiana, già operativa nelle zone colpite. Per attività di sensibilizzazione e animazione e per il rilancio della colletta è disponibile un poster. Scarica il poster (pdf Mb 3,44).
Leggi tutto

Aprile 2012

LA PACE DI CORSA

La Caritas nelle scuole

Le Caritas Liguri con le Scuole primarie e secondarie di primo grado delle 4 province. Un totale di oltre 100 classi per un numero complessivo di circa 2500 ragazzi. Una corsa non competitiva che si svolgerà in orario scolastico mercoledì 18 aprile 2012.

“La pace di corsa” arriva così alla sua seconda edizione con un coinvolgimento sempre più grande. La corsa è preceduta in ogni classe partecipante da un laboratorio formativo, che quest’anno ha come tematica lo sfruttamento del lavoro minorile nel mondo ed in particolare nella Repubblica Democratica del Congo e nel Mozambico.


Leggi tutto

terremoto Emilia

Domenica 10 giugno colletta nazionale in tutte le chiese

Terremoto Nord Italia: la terra trema ancora

In Emilia Romagna altri danni, sfollati e vittime dopo la seconda forte scossa con epicentro nella zona di Mirandola, provincia di Modena e diocesi di Carpi. È stata avvertita anche a Bologna, Ravenna, Milano, Mantova, Bolzano, in Veneto, Trentino, Liguria e in tutto il nord. Anche la prima scossa era stata udita in tutto il nord e parte del centro Italia. E la terra purtroppo continua a tremare.

Benedetto XVI ha invitato alla preghiera e alla solidarietà e la Conferenza Episcopale Italiana ha indetto «una Colletta nazionale da tenersi in tutte le chiese domenica 10 giugno, solennità del Corpus Domini. Il ricavato dovrà essere consegnato tempestivamente alle rispettive Caritas diocesane, che provvederanno a inoltrarlo a Caritas Italiana, già operativa nelle zone colpite con un proprio Centro di coordinamento». Scarica il poster (pdf Mb 3,8).

Inoltre la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha destinato all’emergenza tre milioni di euro dai fondi per l’otto per mille, rinnovando l'invito ad un coinvolgimento di tutte le comunità ecclesiali nella Colletta nazionale del prossimo 10 giugno. In particolare il cardnale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, ha invitato alla preghiera come fonte che alimenta la solidarietà.


Leggi tutto

Terremoto Nord Italia

TERREMOTO NORD ITALIA DOMENICA 10 GIUGNO COLLETTA NELLE COMUNITÀ ECCLESIALI

La CEI indice per domenica 10 giugno una colletta nazionale in tutte le chiese. Il direttore di Caritas Italiana oggi è di nuovo nelle zone colpite.

Il terremoto che ha causato vittime e danni in vaste aree del Nord Italia continua a farsi sentire in particolare in Emilia Romagna.

Preghiera e solidarietà concreta sono state prontamente manifestate dal Santo Padre e dalla Conferenza episcopale italiana che ha messo a disposizione tre milioni di euro ed ha indetto per domenica 10 giugno una colletta in tutte le comunità ecclesiali a sostegno dell’impegno di Caritas Italiana.

Immediata è stata infatti l’attivazione della rete Caritas, con in prima fila le Caritas diocesane coinvolte, supportate dal delegato regionale delle Caritas dell’Emilia Romagna e la pronta mobilitazione di quelle delle altre regioni toccate dal sisma (Lombardia e Triveneto).


Leggi tutto

Terremoto Nord Italia

COSTRUIRE SPERANZA

Presidenza e Consiglio nazionale di Caritas Italiana a confronto su linee comuni di azione. A un mese dal terremoto, rinnovato il forte impegno in Emilia e nel Nord Italia, accanto alla popolazione colpita.

La Presidenza e il Consiglio nazionale il 18, 19 e 20 giugno si sono riuniti a Roma per un confronto su più fronti di azione e di riflessione comune. “Il nostro servizio – ha auspicato S.E. Mons. Giuseppe Merisi, vescovo di Lodi e Presidente della Caritas Italiana – a tutti i livelli sia sempre ispirato dalla fede e dall’eucarestia. Non a caso – ha aggiunto il vescovo – si insiste nel collegare l’anno della fede, che si apre il prossimo 11 ottobre, con la carità”.
Leggi tutto
con2b.it